Saff Forni

Forni

I forni industriali sono strumenti essenziali per la produzione su larga scala. Questi forni offrono alta efficienza energetica e temperature controllate per processi di cottura, fusione e trattamento termico. Le tecnologie avanzate garantiscono affidabilità, sicurezza e ottimizzazione dei processi produttivi.

Il nostro

Forno in fibra 1100°

Struttura
La carpenteria del forno è realizzata in robusti profilati metallici ed è completa di lamiere di tenuta pressopiegate internamente. Il tutto è verniciato con primer antiruggine più vernice epossidica. Intercapedine dello spessore di 80 mm. Esternamente le saldature sono perfettamente ripulite ed il tutto è trattato con primer antiruggine e verniciato con smalto epossidico a forno.
Porta a cerniera costituita da struttura portante realizzata da robusti profilati.
L’apertura può essere destra o sinistra e la chiusura avviene per mezzo di volantini posizionati sul lato del forno.
Impianto di combustione
E’ costituito da :
– Bruciatori ad alta velocità modello HV, completi di cono refrattario lanciafiamma, ugello del gas regolabile, valvola a farfalla per la regolazione dell’aria, prese per la misurazione della pressione dell’aria e del gas, candela di accensione, elettrodo di rivelazione a ionizzazione, elettrovalvola di blocco, automazione elettronica omologata per accensione automatica, rivelazione fiamma, blocco. Trasformatore d’accensione ad alta tensione.
– Elettroventilatore aria di combustione
– Pressostato aria
– Pressostato gas
– Elettrovalvola blocco generale gas
– By pass accensione
– Stabilizzatore gas
– Servomotore regolazione aria/gas
-Valvola a farfalla aria
– Valvola regolazione gas.
Carrelli
I carrelli hanno una carpenteria portante in robusti profilati metallici completi di lamiere; i bordi perimetrali sono costituiti da blocchi sagomati in refrattario con opportuni denti per la tenuta del fuoco. Detti blocchi sono fabbricati con un impasto refrattario alleggerito ( densità approssimativa Kg. 1,4/dm3 ) che migliora l’isolamento termico.
La piattaforma del carrello ( interno blocchi – spessore complessivo mm. 250 ) è suddivisa in due strati : lo strato inferiore spesso circa mm. 150 con isolante alleggerito legato con opportuna dose di cemento fuso alluminoso; lo strato superiore spesso circa mm. 100 in gettata refrattaria legata con cemento fuso alluminoso con densità approssimativa di Kg. 200/dm3
I carrelli possono essere realizzati in due modi:
A) Carrelli a binario con ruote in acciaio tornito e due cuscinetti per ruota ( 30 – 62 – 15 )
B) Carrelli con ruote in Vulkollan aventi due ruote fisse del diametro di mm. 200 sulla parte posteriore e due ruote girevoli con forcella extrapesante sulla parte anteriore.

Aspirazione

L’aspirazione in volta avviene tramite dei camini posizionati nella parte superiore del forno dove vengono espulsi i fumi della camera di combustione.
La regolazione avviene tramite delle valvole in refrattario manuali o comandate da un apparato collegato direttamente con il quadro comandi.

Isolamento Termico BTF

Rivestimento impiegato nei forni con temperatura max di impiego fino a 1100*C. E’ costituito da materassini in fibra e multistrato dello spessore totale di mm. 200. I pannelli esposti al fuoco hanno un peso specifico di Kg 160/mc. La fibra utilizzata è garantita fino ad una temperatura limite di impiego di 1.260*C.

Cappa di scarico fumi

La cappa viene costruita con lamiere pressopiegate e rivestite internamente con fibra ceramica.
La cappa di scarico è sollevata dal telaio superiore del forno per consentire l’ingresso di aria fredda (aria secondaria) che permette di abbassare la temperatura dei fumi al di sotto di 350° C.

Il nostro

Forno in fibra 1300°

Struttura
La carpenteria del forno è realizzata in robusti profilati metallici ed è completa di lamiere di tenuta pressopiegate internamente. Il tutto è verniciato con primer antiruggine più vernice epossidica. Intercapedine dello spessore di 80 mm. Esternamente le saldature sono perfettamente ripulite ed il tutto è trattato con primer antiruggine e verniciato con smalto epossidico a forno.
Porta a cerniera costituita da struttura portante realizzata da robusti profilati.
L’apertura può essere destra o sinistra e la chiusura avviene per mezzo di volantini posizionati sul lato del forno.
Impianto di combustione
E’ costituito da :
– Bruciatori ad alta velocità modello HV, completi di cono refrattario lanciafiamma, ugello del gas regolabile, valvola a farfalla per la regolazione dell’aria, prese per la misurazione della pressione dell’aria e del gas, candela di accensione, elettrodo di rivelazione a ionizzazione, elettrovalvola di blocco, automazione elettronica omologata per accensione automatica, rivelazione fiamma, blocco. Trasformatore d’accensione ad alta tensione.
– Elettroventilatore aria di combustione
– Pressostato aria
– Pressostato gas
– Elettrovalvola blocco generale gas
– By pass accensione
– Stabilizzatore gas
– Servomotore regolazione aria/gas
-Valvola a farfalla aria
– Valvola regolazione gas.
Carrelli
I carrelli hanno una carpenteria portante in robusti profilati metallici completi di lamiere; i bordi perimetrali sono costituiti da blocchi sagomati in refrattario con opportuni denti per la tenuta del fuoco. Detti blocchi sono fabbricati con un impasto refrattario alleggerito ( densità approssimativa Kg. 1,4/dm3 ) che migliora l’isolamento termico.
La piattaforma del carrello ( interno blocchi – spessore complessivo mm. 250 ) è suddivisa in due strati : lo strato inferiore spesso circa mm. 150 in argilla espansa legata con opportuna dose di cemento fuso alluminoso; lo strato superiore spesso circa mm. 100 in gettata refrattaria legata con cemento fuso alluminoso con densità approssimativa di Kg. 2/dm3
I carrelli possono essere realizzati in due modi:
A) Carrelli a binario con ruote in acciaio tornito e due cuscinetti per ruota ( 30 – 62 – 15 )
B) Carrelli con ruote in Vulkollan aventi due ruote fisse del diametro di mm. 200 sulla parte posteriore e due ruote girevoli con forcella extrapesante sulla parte anteriore.

Aspirazione Diretta

L’aspirazione in volta avviene tramite
dei camini posizionati nella parte superiore del forno dove vengono espulsi i fumi della camera di combustione.
La regolazione avviene tramite delle valvole in refrattario
comandate da un apparato collegato direttamente con il quadro comandi.

Aspirazione Rovescia

L’aspirazione rovesciata avviene tramite dei camini in acciaio inox rivestiti con fibra ceramica posizionati esternamente con apertura sulla parte bassa del forno, che consentono di espellere i fumi dall’interno della camera di cottura garantendo una massima uniformita’ di temperatura.

Isolamento Termico BTF

Rivestimento impiegato nei forni con temperatura max di impiego fino a 1300*C. E’ costituito da materassini in fibra e multistrato dello spessore totale di mm. 200. I pannelli esposti al fuoco hanno un peso specifico di Kg 160/mc. La fibra utilizzata è garantita fino ad una temperatura limite di impiego di 1.420*C.

Cappa di scarico fumi

La cappa viene costruita con lamiere pressopiegate e rivestite internamente con fibra ceramica.
La cappa di scarico è sollevata dal telaio superiore del forno per consentire l’ingresso di aria fredda (aria secondaria) che permette di abbassare la temperatura dei fumi al di sotto di 350° C.

Il nostro

Forno turbo muffolato

E’ un forno particolarmente studiato per produzioni super qualificate e pezzi delicati. Cicli di cottura programmabili, possibilità di due cotture giornaliere.
Struttura

– E’ costruito in profilati stampati di lamiera di acciaio. La carpenteria e’ di tipo a doppia intercapedine.
– Il rivestimento interno e’ costituito da strati di materassino in fibra ceramica e tavelline refrattarie a protezione della fibra stessa.
– L’apparato di combustione e’ costituito da un gran numero di bruciatori del tipo ad alta velocita’, ben 20 bruciatori sono la potenza fiamma di un forno da mc. 4
– I bruciatori sono disposti in maniera tale da provvedere ad un perfetto ed omogeneo riscaldamneto di tutte le pareti; inoltre due bruciatori provvedono a riscaldare la suola del forno,permettendo una facilissima regolazione sulla distribuzione del calore, tra le parti alte e le parti basse della camera di cottura.
– Tutti i gas di combustione sono perfettamente isolati dalla camera di cottura, per cui il materiale in cottura si trova in un ambiente isolato e pulito da qualsiasi residuo o gas di combustione.

Impianto di combustione
E’ costituito da :
– Bruciatori ad alta velocità modello HV, completi di cono refrattario lanciafiamma, ugello del gas regolabile, valvola a farfalla per la regolazione dell’aria, prese per la misurazione della pressione dell’aria e del gas, candela di accensione, elettrodo di rivelazione a ionizzazione, elettrovalvola di blocco, automazione elettronica omologata per accensione automatica, rivelazione fiamma, blocco. Trasformatore d’accensione ad alta tensione.
– Elettroventilatore aria di combustione
– Pressostato aria
– Pressostato gas
– Elettrovalvola blocco generale gas
– By pass accensione
– Stabilizzatore gas
– Servomotore regolazione aria/gas
-Valvola a farfalla aria
– Valvola regolazione gas.
Carrelli
I carrelli hanno una carpenteria portante in robusti profilati metallici completi di lamiere; i bordi perimetrali sono costituiti da blocchi sagomati in refrattario con opportuni denti per la tenuta del fuoco. Detti blocchi sono fabbricati con un impasto refrattario alleggerito ( densità approssimativa Kg. 1,4/dm3 ) che migliora l’isolamento termico.
La piattaforma del carrello ( interno blocchi – spessore complessivo mm. 250 ) è suddivisa in due strati : lo strato inferiore spesso circa mm. 150 in argilla espansa legata con opportuna dose di cemento fuso alluminoso; lo strato superiore spesso circa mm. 100 in gettata refrattaria legata con cemento fuso alluminoso con densità approssimativa di Kg. 2/dm3
I carrelli possono essere realizzati in due modi:
A) Carrelli a binario con ruote in acciaio tornito e due cuscinetti per ruota ( 30 – 62 – 15 )
B) Carrelli con ruote in Vulkollan aventi due ruote fisse del diametro di mm. 200 sulla parte posteriore e due ruote girevoli con forcella extrapesante sulla parte anteriore.

Aspirazione

L’aspirazione in volta avviene tramite dei camini posizionati nella parte superiore del forno dove vengono espulsi i fumi della camera di combustione. La regolazione avviene tramite delle valvole in refrattario comandate da un apparato collegato direttamente con il quadro comandi. La regolazione avviene tramite delle valvole in refrattario comandate da un apparato collegato direttamente con il quadro comandi.

Risultati

Nel turbo muffolato si ottengono risultati impareggiabili, in particolar modo per la cottura di smalti delicatissimi, sia brillanti, semilucidi, opachi e qualsiasi tipo di smalti reagenti e cristalline.

Sicurezza

E’ un forno sicurissimo per la salvaguardia di pezzi particolarmente delicati e soggetti a shocks termici.
Si ottengono risultati eccezionali per le cotture a terzo fuoco ( oro, decalcomanie).

Gallery

INFO UTILI

Scopri di più

Apri con un click il manuale o la tabella con info, dettagli e dimensioni dei nostri forni.

Dimensione Forni

Cottura Ceramica

Cottura Tavoli

Forni Alta Temp.

Forni Fonderie

contatta saff forni

Per maggiori informazioni

Togli ogni dubbio, non esitare, contattaci anche solo per qualche informazione. Siamo qui per voi!